6 tecniche semplici ed efficaci per trovare i nidi degli uccelli selvatici in giardino o nei parchi cittadini.

Quando si è bambini andare a cercare i nidi degli uccellini in giardino può essere un’attività divertente oltre che un’esperienza molto educativa. Questa breve guida su come trovare i nidi degli uccelli selvatici ha lo scopo di insegnarti le tecniche piu efficaci per trovare i nidi in giardino. In questo modo potrai osservare il comportamento degli animali nel loro habitat e imparare tante cose nuove sulla natura e sugli animali che frequentano i luoghi vicino a te.

trovare i nidi degli uccelli selvatici
Prima di insegnarti a trovare i nidi degli uccelli voglio e devo insegnarti alcune semplici ma importantissime regole di comportamento; quando troverai i nidi dovrai avere un comportamento rispettoso nei riguardi degli animali e dovrai tenere a mente pochi, semplici ma imporantissimi punti:

  1. Mai toccare i nidi. È la prima regola da tenere in mente quando si trova un nido tuttavia la più semplice e importante. Dovresti usare gli occhi per osservare ma mai le mani per toccare. Se un nido viene toccato si corre il serio rischio di danneggiarlo e di conseguenza di compromettere la funzione del nido oltre che la sua sicurezza e stabilità. Inoltre gli uccellini sono molto permalosi, si accorgono immediatamente se qualcuno tocca il loro nido e lo abbandonano. Non è certo nostra intenzione fare in modo che gli uccellini abbandonino il loro nido per sempre anzi … noi vogliamo osservare e aiutare gli animali senza interferire. Questa regola ha un’eccezione: nel periodo invernale, quando i nidi degli uccelli non sono usati e sono abbandonati, è possibile toccarli. Sopratutto quelli nelle casette artificiali per gli uccelli che abbiamo costriuto (vedete qui come fare) vanno aperti e tolti per tenere la casetta pulita e pronta per la primavera successiva.
  2. Mai toccare i nidiacei.  Molto simile alla regola precedente. Se nel nido ci sono dei piccoli nidiacei  non bisogna mai toccarli nè tantomeno prenderli in mano. Per prima cosa si rischia di ferire il nidiaceo e poi di danneggiare il nido; entrambi buoni motivi che potrebbero portare la mamma ad  abbandonarlo e non tornare piu alla prossima primavera a visitare e a nidificare nel vostro giardino.
  3. Mai toccare le uova. Idem come le due regole precedenti. Toccare le uova significa probabilmente romperle tra le dita o farle cadere. Sono fragilissime e vanno lasciate dove sono.
  4. Non danneggiare i rami. Quando troverete un nido su un albero o dentro una siepe dovrete essere sempre attenti a non danneggiare i rami che lo sorreggono e quelli adiacenti al nido stesso. Gli uccellini costruiscono i nidi nascondendoli dai predatori ( tipo altri uccelli, gatti, rettili e dall’uomo). Se per cercare un nido spezzate i rami o piegate le fronde e le foglie che lo nascondono allora aprite la strada ai predatori. Renderete visibile il nido e creerete un accesso diretto ad esso per i predatori mettendo in pericolo la nidiata.
  5. Non disturbate. Una volta individuato il nido bisogna diminuire al minimo il disturbo che possiamo causare alla nidiata o ai genitori. Non devi mai sostare troppo nelle vicinanze del nido o per troppo tempo; mai parlare ad alta voce o fare rumore, mai tornare troppo spesso a vederlo, altimenti potresti disturbare e far scappare gli uccellini che con tanta fatica eri riuscito a individuare.

La prima volta che si cerca e si trova un nido di un uccellino nel proprio giardino oppure nel parco vicino a casa, è sempre emozionante. Vi suggereisco di prendere appunti o scrivere le vostre osservazioni sul vostro Diario del birdwatcher. Veniamo adesso alle tecniche per trovare i nidi degli uccelli:

1 – Osservare il volo

Questa tecnica è la meno faticosa; la si puo praticare anche seduti sulla poaltrona dentro casa guardando al di fuori della finestra. Bisogna osservare il volo degli uccelli e cercare di capire se ci sono delle traiettorie di volo più frequenti. Quando una madre porta al suo nido il cibo utilizza spesso la stessa traiettoria per entrare nella siepe o nel punto dell’albero dove ha costruito il nido. Quindi osservando il suo volo, le traiettorie e i punti dove piu frequentemente un uccello entra tra le foglie, possiamo individuare il punto dove con più probabilità ha costruito il nido. Una tecnica efficace, che non richiede sforzo fisico e non disturba minimamente gli uccelli selvatici.

2 – Osservare le fronde e le foglie

Il trucco è cambiare prospettiva di osservazione. Andate davanti ad una siepe o ad un arbusto, abbassatevi e guardate dal basso verso l’alto. Se vedete dei punti piu scuri, dove cè uno strano ammasso di foglie, probabilmente vi è nascosto un nido.

3 – Aspettare la inverno

Nel periodo invernale molti albero perdono le foglie. Quale miglior occasione per andare a vedere su quali albero avevano fatto il nido gli uccellini? Prendi appunti sul tuo diario e crea una mappa perche la prossima primavera probabilmente gli uccellini useranno gli stessi nascondigli per i loro nidi.

4- Osservare le traccie sul terreno

L’esempio piu classico che mi viene in mente è il nido delle rondini dove durante la costruizone cadono sul terreno residui del fango di cui sono compost i loro giacigli. Ma si possono trovare anche piume, escrementi, pezzetti di guscio di uovo o materiale di costruizone avanzato tipo filamenti d’erba o muschio. Cercare questi segnali e una volta trovati alzarte lo sguardo per trovare i nidi degli uccelli da cui provengono.

5- Osservare i predatori

Avete mai visto un gatto stare fermo accucciato a fissare un punto di un cespuglio o un muretto? Approfitta di queste occasioni e osserva i predatori; hanno i sensi più sviluppati di noi e puoi sfruttarli a tuo favore. Se il gatto fissa un particolare punto di una siepe probabilmente ha trovato un nido o un nidiaceo caduto dal nido.

6- Pensare come un uccellino.

Una volta che avrete allenato le altre tecniche vi verrà naturale. Quali sono i punti migliori della zona che un uccellino potrebbe usare per costruire il nido? Quali sono i punti più tranquilli, più protetti e più riservati? Tirate le somme, andate per esclusione e troverete le posizioni che probabilmente sono più adatte ad ospitare e nascondere un nido di uccellini.

Vedrai che ti divertirai tantissimo a cercare e trovare i nidi degli uccelli selvatici e osservandoli imparerai molto sul loro comportamento e sulle loro abitudini. Ricordati che gli tutti gli uccellini sono creature viventi e devi rispettare i loro spazi e il loro habitat. Puoi anche aiutarli e incentivarli a fare il nido nel tuo giardino installando dei nidi artificiali apposta per loro; puoi leggere come fare a questa pagina.

Buona ricerca!

Partecipa ai nostri Giveaways!

Potrai vincere i premi che mettiamo in palio ogni mese e riceverai la nostra newsletter.

Riceverai subito una sorpresa, gli avvisi ai concorsi, le promozioni le news direttamente nella tua mail.

Come trovare i nidi degli uccelli selvatici

Autore 

    Per saperne di più su di me:
  • facebook
  • googleplus
  • linkedin
  • pinterest
  • twitter
  • youtube

Commenti

comments

Un pensiero su “Come trovare i nidi degli uccelli selvatici

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *